Gambe gonfie, Cavilgie gonfie e Piedi gonfi: cause e rimedi

Il problema delle gambe, delle caviglie e dei piedi gonfi affliggono una percentuale elevatissima di persone, indipendentemente dall’età e dal sesso, anche se le donne tendono ad esserne più soggette.

Le gambe, cavilgie e piedi gonfi rappresentano una condizione più frequente nella stagione estiva.

Gambe, caviglie e piedi gonfi cause

Ci sono veramente tante malattie e patologie la cui conseguenza è il gonfiore delle parti basse del corpo, ecco perchè prima di attuare quelli che chiamiamo comunemente “i rimedi della nonna”, dobbiamo escludere problemi patologici magari anche gravi consultando un medico e verificare cosa ha scaturito questo problema.

Senza dubbi le persone che rimangono per molte ore in piedi specialmente ferme o con movimenti ridotti sono più predisposte ad avere le gambe, cavilgie e piedi gonfi.

Questo significa che se una persona cammina molto durante il giorno e la camminata è continua a passo un po’ sostenuto e non si interrompe per almeno venti o trenta minuti, le gambe, caviglie e piedi non tendono a gonfiarsi questo è dovuto al fatto che il cuore, aumentando i battiti cardiaci, favorisce il ritorno venoso e facilita quello arterioso supportato anche dal movimento meccanico dato dall’arcata plantare la quale, ad ogni passo, cede leggermente creando un effetto pompa aiutando così il ritorno venoso. Il cuore è disposto nella parte alta del corpo ed è per questo motivo che questo effetto pompa dato dal piede è un grande aiuto a distanza, proprio come fosse un secondo cuore ma azionato solo quando si cammina; a questo grande aiuto alla circolazione sanguigna tramite l’arcata plantare si aggiunge inoltre il pompaggio dei muscoli gemelli della gamba che anche loro aiutano la circolazione.

Anche la linfa ricopre un fattore fondamentale infatti quando si trova in difficoltà ad effettuare il suo naturale percorso, rimane rallentata ed ha difficoltà ad essere riassorbita dai capillari linfatici, rimanendo quindi fuori dal sistema circolatorio, creando così il gonfiore.

Possiamo affermare che le gambe, caviglie e piedi gonfi e pesanti sono dovute in parte alla circolazione sanguigna e in parte alla circolazione linfatica.

Cos’è la linfa e perchè provoca ai piedi, alle caviglie e alle gambe gonfiore e pesantezza?

La linfa è un liquido trasparente – normalmente contenuto nel sistema linfatico – formata da una parte plasmatica (composta da liquido e da soluti disciolti contenenti proteine, glucosio, azoto, colesterolo, ferro, enzimi ed ormoni) e da una parte corpuscolata (contenente linfociti, globuli bianchi e altro).

Il liquido linfatico si raccoglie entro sottili canalini detti vasi linfatici – simili per struttura ai vasi sanguigni – i quali, confluendo tra loro in rami o tronchi di calibro sempre maggiore, convogliano e versano la linfa nel sangue attraverso il dotto toracico e il dotto linfatico destro (linfa circolante).

La circolazione linfatica è esclusivamente di direzione centripeta, ossia dalla periferia verso il centro, rappresentato dai terminus i quali si riversano sul cuore.

Al sistema linfatico manca una vera e propria “pompa”, com’è invece per il sistema venoso “alimentato” dal cuore; per questo ha difficoltà di percorrenza in quanto il percorso è diretto verso l’alto e quindi la sua prima difficoltà di circolazione è rappresentata dalla forza di gravità.
Una funzione molto importante per aiutare questa circolazione viene esercitata dalla spremitura che effettuano i muscoli sui vasi linfatici; altro fattore importante per lo scorrimento linfatico è la pulsazione cardiaca trasmessa ai vasi arteriosi. Essi sono soggetti alla pulsazione ed essendo a contatto con le vie linfatiche, trasmettono loro la pulsazione, quindi fungono da effetto pompa.

Anche la respirazione concorre alla circolazione linfatica, in quanto con il dilatare e il comprimere costante e continuo del torace e dell’addome si ottiene un effetto pompa sul dotto toracico e sulla cisterna del Pequet (i due “canali” linfatici più grossi e importanti del corpo umano).

La linfa, come detto, nasce dalla periferia, cioè è un liquido che trasuda dal nostro sistema sanguigno e si riversa sul corpo, riuscendo a nutrire i tessuti proprio dove i capillari sanguigni non arrivano. Ecco perchè per risolvere o attenuare il gonfiore bisogna concentrarsi su agevolare e aiutare il sistema linfatico.

I rimedi per i piedi, caviglie e gambe gonfie

Abbiamo già detto che questo disturbo può essere provocato da molteplici fattori, perciò al presentarsi delle gambe gonfie, delle caviglie gonfie e dei piedi gonfi bisogna consultare il parere di un medico, il quale accerterà che non sia un problema dovuto a qualche patologia.

Un rimedio per attenuare il disturbo sicuramente è semplicemente sdraiarsi per almeno dieci minuti (se possibile più volte al giorno) con le gambe un po’ rialzate rispetto al busto – per capirci, con “gambe alte” si intende quando i piedi sono più alti dell’altezza del bacino perchè uno dei fattori principale che incide nel gonfiore è la forza di gravità.

Anche l’alimentazione è di grande aiuto, una buona e sana alimentazione fatta di pasti leggeri e ricchi di fibre ed acqua aiuta a prevenire il gonfiore; ecco perchè consigliamo di sentire il parere di un nutrizionista.

Un’altro fattore importantissimo e fondamentale è l’attività fisica come abbiamo  precedentemente scritto aiuta a migliorare la circolazione sanguigna e la circolazione linfatica attraverso delle camminate di almeno 20/30 minuti con un passo sostenuto. Consigliamo inoltre al termine dell’attività  di sdraiarsi con le gambe leggermente sollevate cosi da ottenere un ulteriore beneficio.

La circolazione venosa è stimolata oltre che dalla spinta cardiaca per l’ aumento dei battiti del cuore, anche dalla compressione che i muscoli, contraendosi, esercitano sulle vene e sulle arterie.

Oltre a quanto già detto in precedenza possiamo aumentare i risultati attraverso un massaggio drenante per piedi, caviglie e gambe gonfie

Per quanto riguarda le tecniche manuali, i massaggi drenanti sono i più indicati.
In questo caso è veramente importante affidarsi a esperti del settore ed affidarci a “buone mani” – cioè da esperti – in quanto i massaggi drenanti hanno delle regole ben precise per la loro esecuzione che, se non si dovessero rispettare, non solo il massaggio risulterà inutile, ma spesso diventa anche controproducente.

Molte persone confondono i massaggi drenanti con i massaggi tonificanti, due tecniche di massaggio opposte sull’esecuzione e sull’obbiettivo da raggiungere; ecco perchè non si devono esercitare assieme nella stessa seduta.

massaggio gambe gonfie drenaggio

Massaggio drenante fai da te

Un esercizio che comunque può aiutare molto il miglioramento della condizione delle gambe gonfie consiste nello sdraiarsi con le gambe alte ed esercitare venti o trenta movimenti con i piedi simulando l’alzarsi in punta dei piedi, aiutando molto così la circolazione linfatica.
Stendere quindi al massimo i piedi e poi dopo cinque secondi circa piegare a martello al massimo per altri cinque secondi e ripetere per circa un minuto. L’allungamento e l’accorciarsi del polpaccio durante l’esecuzione provoca un effetto pompa su vene e sistema linfatico che passa nella gamba, potenziando l’effetto della posizione già di per sé utile.

L’auto-massaggio può aiutare senza ombra di dubbio ma consigliamo sempre di rivolgersi ad un massaggiatore esperto.

Altri fattori che influenzano le caviglie, i piedi e le gambe gonfie

Bisogna fare anche attenzione sugli indumenti e sulle calzature.

Da evitare i tacchi alti e indumenti stretti; in alcuni casi – su prescrizione del medico – sono anche consigliate delle calze contenitive per favorire la circolazione.

Esistono poi aiuti erboristici molto utili, ma anche qui è il caso di rivolgersi ad esperti, non basta avere ottimi prodotti se poi risultano incompatibili tra loro. I prodotti spaziano delle tisane ai decotti agli oli essenziali a prodotti come creme o impacchi, veramente una scelta vasta ed impegnativa: non basta sapere il loro effetto, bisogna conoscerne anche la compatibilità.

massaggio-drenate-gambe-caviglie-piedi

Send this to a friend