rosa-mosqueta

Olio di Rosa Mosqueta: proprietà e qual’è il migliore

Origini e caratteristiche

E’ una varietà di rosa canina, appartenente alla famiglia delle Rosacee. Classificata come Rosa Hip perché si tratta di rosa con i frutti.

E’ una pianta caratterizzata dal suo arbusto fine e spinoso con fiori rosa e bianchi, con altezza fino a 2 metri, e nei mesi di fioritura, genera dei frutti di colore rosso simile a bacche molto ricchi di semi, dai quali viene estratto il preziosissimo olio di rosa mosqueta da secoli utilizzati per le sue proprietà benefiche.

Scientificamente è noto anche come Rosa Eglanteria o Rosa Rubiginosa ed è una pianta che predilige il clima freddo e piovoso, cresce spontaneamente e grazie alle sue proprietà ha iniziato a sviluppare colture di rosa canina.

Nel Regno Unito, la sua coltivazione è più diffusa, ma è anche possibile trovare questa pianta nelle Ande meridionali, sia sul lato argentino che cileno. Il Cile è stato il primo paese al mondo a coltivarlo.

Il suo sfruttamento commerciale è legato alla produzione di dolci, marmellate e infusi. Ma il suo utilizzo maggiore è nell’industria della cosmetica sopratutto quella naturale e industria medica dove la parte utilizzata è nell’estrazione dei suoi frutti.

Olio di Rosa Mosqueta: come si ottiene e qual’è il migliore

L’olio di Rosa Mosqueta cambia notevolmente in qualità, secondo la metodica di estrazione e di raffinazione.

L’estrazione con solventi comporta una maggiore quantità di fenoli e una maggiore stabilità all’ossidazione però tale metodo non è consigliato per utilizzare l’olio nella cosmetica naturale.

L’estrazione a freddo comporta un colore salmone più intenso e una maggiore percentuale di acidi grassi polinsaturi liberi, senza contenere pericolosi residui del solvente.

Dal punto di vista qualitativo l’olio di rosa mosqueta viene classificato come:

  • raffinato: estratto con solventi e raffinato con processi chimici;
  • naturale: estratto con spremitura a freddo e senza alcuna raffinazione;
  • biologico: estratto come il precedente e certificato;

Il processo di estrazione con spremitura a freddo viene eseguito attraverso la raccolta del frutto manualmente.

Successivamente poi viene fatto essiccare in appositi forni per completare il processo di disidratazione e non alterare le sue proprietà.

Dopodiché è necessario separare i semi dal frutto e attraverso un processo di estrazione, si ottiene questo olio prodigioso, di diversa composizione a seconda il metodo estrazione applicato.

Questo è senza dubbio il metodo migliore di estrazione, è il più ricco di sostanze benefiche.

Il frutto precedentemente essiccato e separato dai semi viene pressato in modo da ricavarne l’essenza.

Questo processo è possibile metterlo in atto anche a casa ma è necessario disporre di una centrifuga che separi le essenze dal resto del frutto.

A cosa serve l’olio di Rosa Mosqueta

E’ un olio ricco di vitamine e di acidi grassi essenziali ed è antiossidante. Riduce le smagliature e le macchie della pelle, le scottature da esposizione al sole. Ritarda l’invecchiamento della pelle riducendo le rughe. Stimola la produzione di collagene. Elimina il rossore e idrata la pelle. Diminuisce le cicatrici.

I benefici della Rosa Mosqueta sono davvero molteplici vediamoli da vicino:

  • Azione rigenerante: la rosa mosqueta stimola la produzione di collagene, elastina e acido ialuronico responsabili della compattezza e dell’elasticità della pelle.
  • Anti-invecchiamento: le sue proprietà antiossidanti neutralizzano gli effetti negativi dei radicali liberi, prevenendo la distruzione delle cellule e di conseguenza l’invecchiamento cutaneo prematuro.
  • Accelera la guarigione: ideale per accelerare la guarigione della ferita. Si consiglia di usarlo non appena la ferita è guarita, è anche efficace sulle cicatrici più vecchie. Riduce l’ispessimento della pelle e restituisce elasticità alla pelle. Indicato anche per i marchi prodotti dall’acne.
  • Previene e riduce le smagliature: è dimostrato che la Rosa Mosqueta previene e riduce le smagliature, soprattutto quelle più recenti. Nelle smagliature più vecchie è in grado di renderle meno visibili restituendo il colore naturale della pelle.
  • Elimina le imperfezioni della pelle: attenua le macchie solari e / o la pigmentazione e favorisce l’uniformità del tono della pelle.
  • Si prende cura dei capelli e del cuoio capelluto: massaggiare il cuoio capelluto con la Rosa Mosqueta aiuta a combattere la forfora, l’eczema o i problemi di psoriasi, oltre a fornire una dose di nutrienti in modo che i capelli siano più forti e luminosi.
  • Migliora la circolazione sanguigna: l’olio è in grado di accelerare e regolare il ritmo dell’errata diffusione. Nell’infusione, la Rosa Mosqueta abbassa la pressione sanguigna migliorando il sistema circolatorio.
  • Ha un effetto antinfiammatorio: riduce il gonfiore e la congestione nell’area in cui viene applicato. È un buon rimedio se si soffre di artrite.
  • Ha un effetto diuretico: l’infuso la Rosa Mosqueta aiuta il nostro corpo a essere più purificato.
  • Favorisce la digestione: combatte pesantezza e bruciore di stomaco. Ha un lieve effetto lassativo che accelera la digestione lenta normalizzando il transito intestinale.
  • Aiuta a combattere l’influenza e il raffreddore: il suo alto contenuto di vitamina C aiuta a combattere i sintomi dell’influenza e il raffreddore.
  • Aiuta a combattere l’affaticamento fornendo alle cellule la giusta energia metabolica in modo che possano svolgere le loro funzioni.
  • Ci protegge dai danni del sole rivitalizzando la pelle dopo l’esposizione al sole e previene e corregge i problemi di fotoinvecchiamento della pelle.

Controindicazioni sul olio della Rosa Mosqueta

E’ da tenere presente che come su ogni altro olio essenziale, esistono delle controindicazioni infatti un uso scorretto può favorire la comparsa di punti neri sopratutto in pelle grasse.

Consigliamo sempre prima di usare l’olio di provarlo in piccole aree del corpo per controllare la possibilità di avere delle allergie alle rose e nel caso positivo di una possibile reazione di non usare l’olio e rivolgersi al proprio medico.

Come usare l’olio di Rosa Mosqueta

  • In aromaterapia: attraverso la somministrazione di una 1 o più goccie di rosa mosqueta riduce stress e nervosismo, funziona anche da tonico per la mente in caso di spossatezza.
  • Come balsamo per i capelli: L’olio di rosa mosqueta può anche aiutarti a recuperare la lucentezza naturale dei tuoi capelli, lenire la forfora e allo stesso tempo per aumentare la salute dei capelli . Prima di lavare i capelli, applica l’olio di rosa mosqueta dalle radici alle punte; Massaggia leggermente il cuoio capelluto, aggrovigliato in un asciugamano e attendi 15 minuti. Quindi l’olio viene rimosso con abbondante acqua fredda e uno shampoo delicato. I tuoi capelli saranno lucenti, morbidi e setosi.
  • All’interno di un bagno caldo: in acqua calda aggiungete poche gocce di essenza per avere una pelle idratata e sentirvi rilassati.
  • Massaggi: si diluisce con un olio vettore (anche olio d’oliva), dopodiché procedute pure al massaggio sul corpo. Si tratta di un buon cicatrizzante e anti smagliature. Ne basta poco e i trattamenti non devono essere troppo frequenti, dopotutto è pur sempre un olio essenziale.

Curiosità sull’olio di Rosa Mosqueta

La rosa mosqueta è un classico contro l’invecchiamento della pelle e dell’organismo. Quest’olio prezioso, ricco di omega 3, ha un bel colore arancione grazie alle vitamine che contiene. Favorisce la rigenerazione cutanea e ha un effetto “lifting” sulla pelle.

La rosa “mosqueta” è un fiore con virtù prodigiose, è un olio particolarmente attivo, da utilizzare miscelato con altri oli vegetali anche sulle pelli sensibili. Può macchiare i tessuti delicati. La composizione in sintesi: Poco più di un sesto di acidi grassi monoinsaturi (omega 9).

Circa tre quarti di acidi grassi polinsaturi (omega 6 e circa 33% di omega 3, ossia un meraviglioso equilibrio tra questi preziosi acidi grassi essenziali!). Vitamina E e carotenoidi (fra cui il retinolo).

Altri benefici ed effetti dell’olio di Rosa Mosqueta

L’olio di rosa mosqueta è indicato anche per lo stress: infatti una dieta ricca di acidi grassi essenzialmente omega 3, aumenterebbe in maniera significativa la produzione dei neurotrasmettitori dell’energia e del buon umore nel cervello.

A livello emotivo, alcuni studi dimostrano che i sintomi della depressione possono essere attenuati grazie a un apporto supplementare di omega 3. Aggiungete ai vostri condimenti 1 cucchiaino di olio di rosa mosqueta a persona.

Valutate anche la possibilità di assumere delle capsule di rosa mosqueta seguendo le indicazioni riportate nell’integratore alimentare.
Si utilizza come crema giorno o notte, idratante e nutriente ed è indicato per tutti i tipi di pelle.

Send this to a friend